PAELLA DE MARISCO

P1000523INGREDIENTI (x 2 persone)

200g riso carnaroli
8 code di gambero
500g cozze
10 anelli di calamaro
2 cucchiai di piselli in scatola (la ricetta originale non li prevede)
aglio 1 spicchio
1/2 cipolla rossa
1 bicchiere vino bianco
olio qb
P1000525125 ml si salsa di pomodoro
1 bustina di zafferano
peperoncino, paprika dolce

PREPARAZIONE
1) In un tegame con coperchio fare aprire le cozze sfumandole con un bicchiere di vino bianco. Scolarle e tenerle in caldo.
NON buttate il loro liquido, potete usarlo per cuocere il riso, che così assorbirà il sapore del pesce.

2) In una padella far scaldare poco olio e far rosolare brevemente le code di gambero che devono restare morbide, tenerle da parte in caldo.

3) Nella padella per paella fate rosolare la cipolla e l’aglio tritati a fuoco molto lento, aggiungendo del liquido fino a che non saranno diventati trasparenti. Aggiungete quindi gli anelli di calamaro (alcuni tagliati a pezzetti e alcuni interi) e fate rosolare anche questi.

4) A questo punto mettete il riso e fatelo tostare per qualche secondo. Aggiungete la salsa di pomodoro, il peperoncino e la paprika a piacere, lo zafferano diluito in un po’ d’acqua e i piselli. Bagnate poco per volta con il liquido delle cozze e mescolate di tanto in tanto.

5) Poco prima del termine della cottura aggiungete le code di gambero e le cozze disponendole con ordine e senza più mescolare.

Servite accompagnata da un ottimo Prosecco di Valdobbiadene Cartizze.

Buon appetito!

PERE ALLA GRAPPA, CIOCCOLATO E CREMA

Ricetta di Grazia Invernizzi
pere alla grappaINGREDIENTI
2 pere sotto grappa
50g di cioccolato extra fondente
50g mandorle spellate
50g di zucchero
Crema pasticcera
500 gr latte
6 tuorli uova
150 ge zucchero
1 baccello vaniglia
50 gr farina o maizena

PREPARAZIONE

1) Preparare la crema pasticcera (vedi qui come si fa la CREMA PASTICCERA).

2) Mentre la crema pasticcera si raffredda, tritare le mandorle e mischiarle allo zucchero. Prendere una teglia da forno, coprire con carta da forno e stendervi sopra un sottile strato di zucchero e mandorle. Mettere a cuocere a 150° fino a che lo zucchero sara caramellato. Curate la cottura perchè il caramello può bruciare velocemente. Togliere dal forno e lasciare raffreddare, si formerà una sottilissima cialda di croccante.

3) Fondere a bagno maria il cioccolato. Prendere due cucchiai di crema e stenderla su un piatto da dessert, disporre una scaglia di croccante ke sarà la base della pera sotto grappa e colare sopra il cioccolato. Guarnire infine con piccoli pezzetti di croccante.

CARCIOFI TRIFOLATI

IMG_20130407_142902
Ingredienti
8 carciofi
2 spicchi Aglio
5 cucchiai Olio extravergine di oliva
tritato 3 cucchiai Prezzemolo
q.b. Brodo vegetale
q.b. Sale
q.b. Pepe nero macinato

 

Preparazione

1) Pulire i carciofi (guarda COME PULIRE I CARCIOFI) e metteterli mano a mano in un contenitore con dell’acqua a cui è stato aggiunto del succo di limone, per evitare che diventino neri.

IMG_20130407_132859

2) In un tegame rosolare leggermente 2 spicchi d’aglio nell’olio, aggiungete i carciofi a spicchi completi di gambo ben scolati e farli saltare qualche istante. Unire il prezzemolo tritato, tenendone da parte una manciata che servirà per cosparge i carciofi trifolati al termine della cottura. Preparate anche del brodo vegetale con cui bagnare i carciofi ogni qualvolta si asciughino troppo e pepare e salare a piacere.

IMG_20130407_133823

3) La cottura durerà per circa 15/20 minuti a seconda delle dimensioni dei carciofi. I carciofi sono pronti quando, punzecchiando con una forchetta un gambo, questo risulterà tenero ma senza spappolarsi. Servire i carciofi trifolati appena pronti.

CREMA PASTICCERA

crema-pasticcera-405x270INGREDIENTI
50 dl latte
6 tuorli uova
150 gr zucchero
1 baccello vaniglia
50 gr farina o maizena

 

PREPARAZIONE

1)    Mettere sul fuoco una grossa casseruola con il latte (tenendone da parte circa mezzo bicchiere), aprire il baccello di vaniglia estraendone i semi e aggiungere al latte semi e baccelli vuoti. Portare il latte a leggera ebollizione e poi togliere la casseruola dal fuoco e lasciare in infusione la vaniglia per circa 10 minuti.

2)    In una terrina a parte sbattere i tuorli con lo zucchero: dovrete ottenere una crema spumosa e biancastra.

3)    Continuando a sbattere unire a filo un terzo del latte tiepido contenuto nella casseruola, poi incorporare poco alla volta la farina setacciata. Togliere il baccello di vaniglia rimasto nel latte e versate il composto di uova, farina, zucchero e latte nella stessa casseruola. Rimettere il tutto sul fuoco e portare ad ebollizione, mescolando frequentemente con la frusta. Se si desidera si può aggiungere qualche goccia di limone per aromatizzare la crema.

4)    Fare sobbollire a fuoco dolce per qualche minuto, continuando a sbattere con la frusta per evitare che si formino grumi. Prendere il mezzo bicchiere di latte freddo tenuto da parte e unirlo a filo alla crema pasticcera mescolando. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare, la crema ora è pronta.

5)    Per evitare che si indurisca in superfice, mentre la crema si raffredda coprirla con un panno inumidito. La crema può essere conservata per 2-3 giorni in frigo, coprendola a contatto con della pellicola.

COME PULIRE I CARCIOFI

I carciofi sono un ortaggio molto versatile in cucina e vengono utilizzati per moltissime preparazioni. Per preparare ottime ricette però è necessario pulirli correttamente, eliminando le foglie dure più esterne e lasciando solo quelle più tenere. Ecco di seguito come fare:

1) Preparare una ciotola con acqua fredda in cui avrete spremuto il succo di un limone in modo che i carciofi puliti non si anneriscano. Cominciare la pulizia dei carciofi eliminando la punta tagliandone circa 2-3 cm: questa parte oltre ad avere le spine è quella più dura. Procedere sfogliando il carciofo, eliminando le foglie esterne più dure, andare aventi fino ad arrivare a quelle più tenere.

IMG_20130407_125245   IMG_20130407_125431   IMG_20130407_125711

2) Una volta raggiunto il cuore, passare alla pulizia del gambo: eliminate la parte finale che anche in questo caso è quella più dura e dalla parte restante del gambo eliminate le eventuali spine presenti, quindi rimuovere lo strato esterno fibroso per otterrete un gambo tenero e saporito.

3) Procedere con il taglio del carciofo in quarti, oppure alla julienne se volete utilizzarlo all’interno di un’insalata e immergete i pezzi tagliati nell’acqua acidulata per evitare che anneriscano. Nel caso in cui vogliate utilizzare il carciofo intero, per esempio per cucinarlo ripieno, allargate leggermente le foglie esercitando una leggera pressione verso l’esterno ed eliminando le folgioline interne con un cucchiaino.

IMG_20130407_125918   IMG_20130407_130114   IMG_20130407_130147

4) Una volta puliti potete congelare i carciofi mettendoli negli appositi sacchetti-gelo. In questo modo avrete i carciofi sempre pronti all’uso!

CIAMBELLA PRIMAVERILE

IMG_20130324_115928Ingredienti pan di spagna
6 uova
200 gr zucchero
130 gr farina
50 gr fecola di patate
30 gr di cacao amaro
1 busta lievito
1 bustina vanillina

Ingredienti crema ganache
200 gr cioccolato fondente
50 gr burro
2 dl panna liquida

Ingredienti per decorazione
marmellata di albicocche
150 gr zucchero a velo
50 gr marzapane
perline argento
coloranti alimentari giallo, rosso, blu

Preparazione

1) Preparate il pan di spagna al cacao seguendo la ricetta PAN DI SPAGNA AL CACAO. Nel mio caso ho scelto di fare una ciambella utilizzando l’apposita teglia con il buco centrale diametro 24-26 cm, ma potete utilizzare una normale teglia con diametro di 24 cm.

2) Una volta cotto e raffreddato il pan di spagna procedete con la decorazione. Tagliate a metà la torta e spalmate la base di marmellata su cui verrà stesa la farcia, un velo su entrambi i pezzi.

3) Preparate la ganache seguendo la ricetta GANACHE AL CIOCCOLATO. Spalmate quindi la ganache all’interno della torta e sovrapponete alla base della torta la parte supriore.

IMG_20130324_111223    IMG_20130324_112232    IMG_20130324_112411

5) Passate ora alla preparazione della GLASSA ALL’ACQUA, consiglio di utilizzare per 150 gr di zucchero a velo 50 cl di acqua, in modo che la glassa risulti molto densa e non coli troppo, ma potete aggiungere acqua a piacere in base alla consistenza che preferite. Colate la glassa sulla torta con un cucchiaio e tenete da parte qualche goccia che servirà poi per fissare le perline sulla torta. Mettete la torta in frigo per fare solidificare la glassa.

6) Preparate infine i fiori di marzapane, colorando metà marzapane di rosa utilizzando una goccia di colorante rosso e l’altra metà di verde aggiungendo una goccia di blu e due di giallo. Per la procedura vedi COME FARE LE ROSE DI MARZAPANE.

IMG_20130324_112429       IMG_20130324_114304       IMG_20130324_114731

7) Ponete le rose sulla torta e incollate le perline utilizzando una goccia di glassa. La vostra ciambella primaverile ora è pronta!

PACCHERI AL RAGU’ DI MARE

Ricetta di Grazia Invernizzi
PaccheriIngredienti 
170 gr paccheri
210 gr polpa d pomodoro in scatola
qb prezzemolo
qb olio
2 spicchi aglio
qb peperoncino
qb pepe
2 bicchieri vino bianco secco
300 gr cozze
300 gr vongole
10 code di gamberi
6 anelli di calamari
2 scampi

Preparazione

1) In una padella, mettere a soffriggere uno spicchio d’aglio  con un cucchiaio d’olio, aggiungere le cozze e spolverare con il prezzemolo. Coprire e attendere che le cozze si aprano. Una vota cotte, toglierle le cozze dalla padella, sgusciarle lasciandone qualcuna intera per guarnire i piatti. Filtrare il sughetto di cottura e tenerlo da parte.

2) In un’altra padella, cuocere le vongole bagnandole con un bicchiere di vino bianco secco di buona qualita e coprendole con un coperchio. Le vongole, cuocendo, si dovranno aprire. Filtrare il sughetto di cottura, unirlo a quello dl cozze e tenerlo da parte, servirà per allungare il sugo quando si asciugherà troppo.

3) Prendere una padella saltapasta, soffriggere in 2 cucchiai d’olio uno spicchio d’aglio e del peperoncino. Buttare i calamari e dopo poco sfumare con un bicchiere di vino bianco. Una volta evaporato il vino, aggiungere la polpa di pomodoro e dopo 5 minuti le code di gambero pulite e fatte a pezzetti (lasciare 2 gamberi interi con testa e corazza per guarnire). Cuocere fino a fare restringere il sugo, all’occorrenza aggiungere il liquido tenuto da parte. A fine cottura togliere l’aglio e il peperoncino.

4) In una pentola fare bollire in acqua salata gli scampi interi, una volta cotti toglierli e tenerli da parte per guarnire i piatti. Nella stessa acqua buttare la pasta.

5) Scolare i paccheri 5 minuti prima del tempo previsto per la cottura e farli risottare nel sugo, sempre aggiustando con il liquido filtrato per mantenere la fluidità. A fine cottura, spolverare di pepe e prezzemolo. Impiattare aggiungendo le cozze, le vongole e gli scampi interi e versando un cucchiaio di sughetto filtrato su ogni piatto.

 

– accompagnato da prosecco di valdobbiadene cartizze –

 

buon appetito!!!!